Credito d’imposta: Investimenti 4.0

6 Giu 2022

L’agevolazione prevede un credito d’imposta beni materiali 4.0 del:

  • 40% delle spese ammissibili fino a € 2,5 milioni;
  • 20% delle spese ammissibili fino a € 10 milioni;
  • 10% fino a € 20 milioni.

Inoltre prevede un credito d’imposta beni immateriali 4.0 del 20% delle spese ammissibili fino ad € 1 milione.

credito imposta investimenti 4.0

A chi è rivolto il Credito d’imposta Investimenti ordinari?

A tutte le imprese residenti in Italia e alle stabili organizzazioni non residenti non in stato di difficoltà e in regola con il DURC e con le normative in materia di sicurezza.

Quando è attivo?

Dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022 (ovvero 30/06/23)

Cosa finanzia?

L’agevolazione prevede il supporto alle imprese che investono in beni strumentali nuovi, materiali e immateriali, funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi.

Quali sono le spese ammissibili?

  • Acquisto di Beni materiali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello «Industria 4.0» (All. A);
  • Acquisto di Beni immateriali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello «Industria 4.0» (All. B);

Il credito d’imposta spettante è utilizzabile in compensazione tramite F24, in 3 quote annuali di pari importo a partire dall’anno di interconnessione.

Bando Efficienza Energetica: modifica dei criteri attuativi

Importanti modifiche sono state apportate al Bando “Efficienza Energetica delle MPI del settore Commercio, Ristorazione e Servizi”. Nella seduta del 24 ottobre, Regione Lombardia ha deciso di modificare alcuni criteri di cui alla d.g.r. del 26 aprile 2022, del bando...

leggi tutto